Settembre 14 2020 0Comment

Oggi parliamo con Simona Maiocchi: novità per la Formazione continua

Oggi parliamo con Simona Maiocchi, libera professionista, fondatrice del network BetterServizi, che si occupa di assistere gli enti non-profit nell’azione di “riflessione”, progettazione e realizzazione di nuove attività sociali o culturali, in un’ottica di sviluppo dell’organizzazione unitamente alla ricerca dei fondi necessari alla loro realizzazione, tramite bandi pubblici e privati. Simona Maiocchi ha anche un diploma di coach, e quando segue le realtà clienti, cerca di indirizzarle anche ad nuovi spunti, utili al loro pieno sviluppo organizzativo. Tra questi spunti che riteniamo molto utili, c’è l’attività formativa.

 

A tuo avviso, le organizzazioni non profit in quale contesto opereranno?

Attualmente le organizzazioni vivono un momento caratterizzato da livelli elevatissimi e crescenti di incertezza, cambiamento, complessità e instabilità. Il virus e i suoi impatti hanno accentuato ancora di più quelle tendenze da tempo in atto. In un contesto esterno tanto turbolento e fuori controllo le organizzazioni per avere successo e non soccombere devono puntare su precise competenze organizzative divenute vitali: innovazione, visione, coraggio manageriale, flessibilità, motivazione, capacità di attrarre e trattenere il talento, orientamento al cliente, attenzione alla sostenibilità e ad un agire etico. E le organizzazioni che intendono sviluppare questi aspetti possono farlo solo sviluppando, dando valore e prendendosi cura delle proprie persone e delle loro competenze. Allora lo sviluppo delle risorse umane attraverso la conoscenza e nuove competenze diviene oggi più che mai il vero asset strategico su cui investire, e il capitale umano un fattore di successo da presidiare e sviluppare con continuità e metodo, tenendo conto delle sue molteplici connessioni con il business. Qui si innesta il concetto della necessità della “formazione continua”.

 

Cosa si intende per “formazione continua”

Per formazione continua intendiamo l’attività di lifelong learning, cioè la possibilità prevista e creata dalle istituzioni pubbliche e private di agevolare l’adattamento dei lavoratori e delle lavoratrici ai mutamenti socio-economici e alle evoluzioni dei sistemi di produzione collettivi. Si intende anche una sorta di “educazione permanente” dei lavoratori e lavoratrici, rispetto ai processi evolutivi continui del mondo professionale ma anche sociale.

 

La Regione Lombardia ha lanciato un Avviso Pubblico che è improntato sul concetto di “formazione continua”, di cosa si tratta? Chi può partecipare?

L’avviso pubblico è finalizzato proprio all’accrescimento delle competenze della forza lavoro occupata nel territorio regionale, mediante la concessione di voucher aziendali per la fruizione di corsi di formazione continua selezionabili dal Catalogo Regionale di Formazione Continua 2020-2021. I voucher sono concessi ai lavoratori e alle lavoratrici assunti presso aziende profit e non-profit, e servono per sostenere i costi di attività formative che devono avere a che fare con i seguenti temi:
• Internazionalizzazione delle imprese;
• Sostenibilità ambientale;
• Benessere organizzativo aziendale (Diversity manager, Disability manager, Welfare manager, Smart working);
• Cluster tecnologici lombardi “S3” (Agrifood, Aerospazio, Scienza Vita, Ambienti per la vita, Smart
• Communities Mobilità, Chimica verde, Energia ambiente edilizia, Fabbrica intelligente) ai sensi della DGR n. 2146 del 11/07/2014 e ss.mm.ii.;
• Turismo, eventi e territorio;
• Competitività delle imprese.

La misura consente ai lavoratori di partecipare ai corsi di formazione che devono essere approvati sul Catalogo regionale allegato in costante aggiornamento, e presentati da parte di operatori accreditati alla formazione.
Il voucher ha un valore massimo di € 2.000,00. Ciascun lavoratore può fruire per di uno o più percorsi formativi, fino al raggiungimento del valore complessivo del voucher.
Sarebbe davvero bello e utile se più enti non-profit possibile partecipassero a questo bando e facessero fruire ai propri lavoratori di percorsi formativi innovativi e funzionali al raggiungimento di migliore benessere organizzativo.

Per avere maggiori informazioni, potete scrivere a simona.maiocchi@betterservizi.it

admin

Write a Reply or Comment