Settembre 16 2020 0Comment

Francesca Mineo nuovo chair di EUConsult

 

Francesca Mineo è il nuovo chair di EUConsult, associazione “madre” di EUconsult Italia. Francesca è stata per circa un anno board member ed ora subentra a Robin Brady.  Giornalista freelance, fundraiser, si occupa di comunicazione per enti del terzo settore. Collabora con blog e quotidiani, cura collane editoriali e pubblicazioni online e offline. Lavora tra Italia e Regno Unito e ha creato nel 2010 IFC Italy, branch italiana di una rete internazionale di consulenti per il non profit.

Siamo tutti molto felici ed orgogliosi per l’elezione di Francesca Mineo“, ha dichiarato Raffaele Picilli, presidente di EUconsult Italia, “dopo molti anni torna all’Italia la presidenza dell’associazione europea dei consulenti di alto profilo del Terzo Settore. Il sodalizio, il prossimo anno, festeggerà trent’anni e speriamo che lo faccia da noi in Italia, a Milano. Francesca Mineo è una professionista capace e appassionata e sicuramente porterà valore ad EUConsult. EUconsult Italia ringrazia il presidente uscente, Robin Brady, per il lavoro di questi anni e per aver collaborato attivamente con la nostra associazione“.

 

Francesca, la prossima settimana si terrà l’edizione annuale dell’Autumn Conference, questa volta online. Quali novità ci saranno?

Sul ruolo del Terzo settore in Europa ci confronteremo la prossima settimana nel corso del tradizionale appuntamento autunnale di EUConsult. Quest’anno la pandemia ha costretto a convertire nella versione online uno degli appuntamenti più apprezzati da soci e non soci, ovvero l’Autumn Conference: l’anno scorso eravamo a Edimburgo, riflettendo e confrontandoci sul nostro ruolo di consulenti rispetto all’adesione e al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibili (SDGs); oggi ci ritroviamo, come da sei mesi a questa parte, sulla piattaforma Zoom. Ciò che non cambia è il desiderio di confronto, la disposizione all’ascolto, la volontà di apprendere per dare impulso sempre positivo al nostro lavoro insieme alle organizzazioni, per aiutarle a raggiungere i loro obiettivi.

Quale sarà il tema ?

The Role of Third sector in Europe” è il titolo della conferenza che avrò l’onore di aprire giovedì prossimo 24 settembre in qualità di Chair di EUConsult, raccogliendo il testimone da Robin Brady, un collega di grande professionalità e esperienza cui è affidato il workshop di venerdì 25: un momento importante per tutti noi consulenti che già da mesi stiamo affrontando tempi sfidanti e in continuo cambiamento.

Il programma dell’ Autumn Conference 2020, per la cui organizzazione ringrazio Denise Dawes e Martin Georgi, è stato ideato per aiutare i soci a mettere a fattor comune le esperienze nei diversi paesi così da comprendere al meglio i cambiamenti in atto in Europa. I numerosi speakers ci aiuteranno a focalizzare il nuovo ruolo in capo al vastissimo mondo delle organizzazioni del terzo settore, forza economica e politica significativa in Europa. 

Parleremo di trend e criticità all’interno del Terzo settore europeo (Hanneke De Bode), del suo sviluppo in relazione alle opportunità lavorative (Maria Illies) così come della relazione con le istituzioni europee. Una tavola rotonda moderata da Martin Georgi metterà luce sulle attualità delle nostre professioni in un anno caratterizzato dalla pandemia.

Quale il ruolo di EUConsult nel prossimo futuro, anche alla luce dell’emergenza Covid-19?

Il futuro che ci attende è pieno di incertezze: se da un lato molti vedono il settore sociale e la società civile crescere e svolgere un ruolo sempre più preminente, dall’altra la crescita di nazionalismi di fatto rende la vita più difficile alle organizzazioni. Riteniamo che l’Europa abbia bisogno di un Terzo settore forte, rappresentazione delle molte identità portatrici di ricchezza e di valori. E noi consulenti supportare meglio i nostri clienti per mettere in atto mission e obiettivi attraverso i loro progetti. 

Mi auguro di poter ritrovare molti di voi collegati su zoom per seguire la Conferenza. Da socia e componente del direttivo di EUConsult ho partecipato a questi eventi, inclusi quelli promossi da EUconsult Italia, e sono sempre tornata a casa con stimoli nuovi e nuove domande, interessi da approfondire e lezioni apprese. Oggi da presidente EUConsult sento responsabilità in più, ma non è venuta meno la voglia di imparare e di lavorare insieme, affinché la nostra professione sia riconosciuta e valorizzata, in Italia e in Europa.

admin

Write a Reply or Comment